Translate

martedì 18 aprile 2017

DI ROSSA LINFA, SCORRI

 
 

DI ROSSA LINFA SCORRI
 

 
Come fa la primavera coi papaveri
canti tra gli alberi lucenti del mio bosco
vestito a festa con me solo addosso
 
Tra le dita una messe di grano sottile,
l'eterna estate di un respiro inquieto
che inonda gli occhi chiusi
sull'arco della sera
 
Dentro un tempo di semine e raccolti
dove il vento ci solleva fino al brivido
più alto. E il sole si conficca
tra i lamenti della sabbia
 
Lì, tra i campi e le mie vene
 
In quel battere di onde
che strappa la marea dal suo silenzio
e con unghie spezzate di fiato
si aggrappa al cielo, lì
 
- nasce il mare che t’insegue,
infiorandoti d’Amore gli orizzonti. Tutti. -
 

 
Maria Grazia Vai

 

Nessun commento:

Posta un commento