Translate

lunedì 8 agosto 2016

SUR LE CÔTÉ DE LA MER




SUR LE CÔTÉ DE LA MER

Dicembre s’incammina
sui miei fianchi
fra gli orli del mio esserti
conchiglia
e cielo
Non ha più argini il dolore
E c’è soltanto un solco
tra le foglie
Un andirivieni di maree
tornate dagli abissi
dell’inferno
Bianco, più del battito della mia voce
che in te prende vita
E non dimentica l’innesto di terra
che mi hai cucito addosso
E il lutto che divampa sulla bocca
-e muore
tra le parole assenti del Tuo nome
che a labbra strette
in un sussurro d’acqua
mi traduce il cuore



Maria Grazia Vai
8agostoduemila16

" A mia madre, nell’avvicinarsi del giorno in cui tornò a Casa… "



Nessun commento:

Posta un commento